LA METALLURGIA:

I metalli hanno giocato un ruolo rilevante nello sviluppo della civiltà, tanto da potersi ritenere che la storia della metallurgia e quella della civiltà siano direttamente interconnesse: la lavorazione dei metalli, infatti, influenza direttamente l’evolversi di un dato gruppo umano essendo legata alla produzione di armi, strumenti agricoli, oggetti di culto e della vita di tutti i giorni.

La metallurgia si occupa del ciclo produttivo dei metalli ed in particolare delle fasi di trasformazione chimica e fisica della materia prima (minerale) in manufatto, attraverso l’uso del fuoco.

Fonderia in località Treves

Le fornaci utilizzate per l’attività metallurgica erano generalmente delle strutture estremamente precarie che venivano costantemente restaurate e ricostruite anche durante i periodi di utilizzo, a causa della forte usura dovuta alle alte temperature a cui erano sottoposte.

L’attività metallurgica nella valle di Saint-Marcel è stata svolta all’interno di luoghi (fonderie) appositamente destinatogli, le strutture più recenti hanno cancellato progressivamente le tracce più antiche.

Esse lasciano, quindi, numerose ed evidenti tracce della loro attività (scorie), ma molto spesso ben poca evidenza della loro forma originaria.

Cumuli di scorie in località Fontillon

Le scorie forniscono una grande quantità di informazioni sul tipo di lavorazione, sul livello tecnologico raggiunto e sui volumi della produzione e costituiscono molto spesso gli unici indicatori dei processi metallurgici avvenuti.

Scorie di fusione

Le scorie non costituiscono dei rifiuti dovuti ad errori accidentali del processo (come avviene ad esempio nella lavorazione del vetro o della ceramica), bensì dei prodotti intenzionali, la cui formazione è parte integrante del processo stesso: senza la scoria non può esserci metallo!

Fasi di trattamento metallurgico del minerale: arrostimento e fusione

LA FONDERIA TREVES

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Pellentesque arcu turpis, eleifend vulputate massa a, varius dapibus mi. Ut eu aliquet felis. Sed porta eros sit amet sagittis porta. Phasellus hendrerit quis urna at vulputate. Sed scelerisque eget sem eu porta. Pellentesque ac auctor dolor. Vivamus congue non nulla ac efficitur. Nam purus elit, iaculis eu blandit quis, consequat feugiat lectus. Sed dignissim mi non velit mattis ultricies. Duis malesuada arcu et tortor ullamcorper scelerisque. Pellentesque luctus porttitor diam. Cras vel dui nisl. Integer mollis tortor augue, at porttitor mauris fermentum ut. Nam semper pretium metus, id ultrices erat. Sed ornare, lorem vitae cursus sagittis, leo turpis varius eros, vitae pulvinar lacus lorem sed lorem. Phasellus aliquam purus orci, a tincidunt leo tincidunt eu.

Ortofoto di precisione

MER DE FER

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Pellentesque arcu turpis, eleifend vulputate massa a, varius dapibus mi. Ut eu aliquet felis. Sed porta eros sit amet sagittis porta. Phasellus hendrerit quis urna at vulputate. Sed scelerisque eget sem eu porta. Pellentesque ac auctor dolor. Vivamus congue non nulla ac efficitur. Nam purus elit, iaculis eu blandit quis, consequat feugiat lectus. Sed dignissim mi non velit mattis ultricies. Duis malesuada arcu et tortor ullamcorper scelerisque. Pellentesque luctus porttitor diam. Cras vel dui nisl. Integer mollis tortor augue, at porttitor mauris fermentum ut. Nam semper pretium metus, id ultrices erat. Sed ornare, lorem vitae cursus sagittis, leo turpis varius eros, vitae pulvinar lacus lorem sed lorem. Phasellus aliquam purus orci, a tincidunt leo tincidunt eu.

LE CARBONAIE

Quella della carbonaia era una tecnica molto usata in passato in gran parte del territorio alpino, subalpino e appenninico, per trasformare la legna, preferibilmente di faggio, ma anche di abete, larice, frassino, castagno, cerro, pino e pino mugo, in carbone.

Nonostante questa tecnica abbia subito piccoli cambiamenti nel corso dei secoli, la carbonaia ha sempre mantenuto una forma di montagnola conica, formata da un camino centrale e altri cunicoli di sfogo laterali, usati con lo scopo di regolare il tiraggio dell’aria. Il procedimento di produzione del carbone sfrutta una combustione imperfetta del legno, che avviene in condizioni di scarsa ossigenazione.

Carbonaia: tecnica usata in passato per trasformare la legna in carbone